Rimborso IVA – rateizzazione di imposte

Rimborso IVA - rateizzazione di imposte

Rimborso IVA – rateizzazione di imposte

Il contribuente che chiede il rimborso del credito IVA è tenuto a fornire, fino allo scadere dei termini per l’attività di risarcimento, una garanzia anche sotto forma di fidejussione assicurativa al fine di garantire quanto ricevuto nel caso in cui, a seguito di accertamento, dovessero sorgere cause ostative al rimborso stesso.

In particolare la polizza fidejussoria di specie garantisce all’Amministrazione finanziaria il pagamento delle somme riguardanti l’IVA compresi i relativi interessi, spese, sanzioni connesse, dovuti dal richiedente a seguito di atto notificato entro il periodo di validità della garanzia per:

  • Eccedenze di imposta che risultino indebitamente rimborsate al richiedente relativamente all’anno in cui si riferisce la garanzia;
  • Crediti aventi lo stesso titolo (imposta sul valore aggiunto, compresi i relativi interessi, le spese e le sanzioni connesse) dell’Amministrazione nei confronti del richiedente, relativi all’anno in cui si riferisce il rimborso nonché quelli precedenti maturati nel periodo di validità della garanzia.

ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER IL RIMBORSO IVA

Rateizzazione di imposte o cartelle esattoriali

(Impresa nel cui interesse la Compagnia si costituisce garante)